fbpx

Perché coprire la piscina in inverno?

30.09.2021

coverall-copertura-inverno

La stagione delle nuotate in piscina sta ormai terminando ed è tempo di pensare alla copertura della piscina. Perché coprire la piscina? I vantaggi che ne derivano sono evidenti sotto diversi aspetti. Vediamoli in questo articolo!

Perché “chiudere” la piscina

Qualcuno potrebbe pensare che acquistare una copertura per piscina possa costituire un costo non indifferente; in realtà se si sceglie di non coprire la piscina in inverno si rendono necessarie delle opere di manutenzione che, alla lunga, vanno a incidere maggiormente sul nostro budget. Lasciare una piscina “aperta” in inverno, infatti, significa dover tenere attivo l’impianto di filtrazione, eseguire tutti quei trattamenti che permettono di mantenere i corretti livelli di cloro e pH dell’acqua e utilizzare prodotti chimici contro la formazione delle alghe o antigelo nel caso di temperature particolarmente rigide. Oltre a questo, se non si utilizza una copertura bisogna effettuare delle periodiche pulizie della superficie dell’acqua per togliere foglie o detriti che dovessero depositarvisi.

Vediamo quindi nello specifico i vantaggi di una copertura invernale per piscina.

Vantaggi delle coperture invernali

  • Protezione e risparmio: coprire la piscina significa proteggerla dalle intemperie, dallo sporco e dai detriti. La conseguenza più evidente è che le spese di manutenzione e per la riapertura caleranno drasticamente perché non saranno necessari interventi incisivi per la pulizia delle superfici e per la sostituzione dell’acqua.
  • Eleganza: una piscina non coperta, o coperta con un telo non all’altezza, ha delle ripercussioni negative anche sull’estetica del giardino: sporcizia e formazione di alghe rendono la superficie dell’acqua sgradevole alla vista, ma anche l’utilizzo di una copertura scadente può portare alla formazione di insalubri pozze sulla superficie che vanno a compromettere l’eleganza del contesto.
  • Sicurezza: alcuni modelli di copertura invernale sono anche di sicurezza, il che significa che scongiurano le conseguenze derivanti dalla caduta accidentale di persone (in particolare bambini) e animali in acqua.

Quando chiudere la piscina

Una volta appurato che una copertura per piscina invernale può essere la soluzione giusta per risparmiare tempo e denaro, la prima domanda da porsi è: quando è il momento giusto per chiudere la piscina? La cosa migliore è procedere non appena si decide di non usare più la piscina, senza attendere l’inizio dell’autunno inoltrato. Il consiglio è quindi quello di provvedere ad una copertura invernale entro ottobre.

Quale copertura invernale scegliere

Non esiste un solo tipo di copertura invernale: a seconda delle diverse esigenze, si può scegliere il modello più adatto. Favaretti offre molte soluzioni, accomunate dall’alta qualità e dalla possibilità di personalizzazione:

  • Coperture impermeabili: le classifiche coperture invernali che proteggono la vasca dallo sporco e dagli agenti atmosferici senza necessità di particolari sistemi d’ancoraggio.
  • Coperture invernali di sicurezza: modelli che uniscono i vantaggi delle coperture invernali a quelli delle coperture di sicurezza, come la copertura filtrante Retintex e la copertura gonfiabile Airtex.
  • Coperture 4 stagioni: modelli completi, perfetti non solo per la stagione invernale ma per tutto l’anno. Puoi scegliere fra Isola, la copertura scorrevole che si trasforma in terrazza calpestatile, e Coverall, un modello di sicurezza (certificato  S3 secondo la norma UNI11718:2018) e 100% automatico.



Condividi: