fbpx

Protezione piscina per bambini e animali: la copertura di sicurezza

22.02.2021

Possedere una piscina è sinonimo di svago, divertimento e relax. Affinché rimanga sempre e solo un luogo sereno, è fondamentale prendere tutte le precauzioni necessarie per proteggere persone (in particolare i bambini) ma anche gli animali domestici da cadute accidentali.

Come mettere in sicurezza la piscina

Le coperture di sicurezza per piscina costituiscono la soluzione ottimale per evitare ogni sorta di pericolo. Dotare la propria piscina di una copertura adeguata non significa infatti solo proteggere la vasca da detriti e intemperie, ma anche e soprattutto salvaguardare la salute di persone e animali. È a questo che serve una copertura di sicurezza.

Coperture di sicurezza per piscine interrate

I modelli di coperture di sicurezza presenti sul mercato sono di diverso tipo e spesso permettono di assolvere a più funzioni in una: ecco alcuni modelli diversi di piscine di sicurezza offerte anche da Favaretti Group.

Coperture rigide per piscina: tapparelle automatiche

Questo modello di copertura, dotato di sistema automatizzato a profili rigidi e di telo in PVC ad alta resistenza, non garantisce solo la sicurezza delle persone, ma anche un notevole risparmio energetico: agendo come una copertura isotermica, infatti, riduce l’evaporazione dell’acqua e quindi i costi di gestione (fino al 60%).

Coperture filtranti o gonfiabili: invernali e di sicurezza

Alcune coperture di sicurezza sono al contempo delle coperture invernali, in grado cioè di proteggere la vasca durante i mesi di inutilizzo. Possono essere realizzate con fogge e materiali diversi: RETINTEX, per esempio, si caratterizza per una struttura a rete finissima che permette all’acqua piovana di filtrare all’interno della vasca, lasciando sopra la copertura solo foglie e detriti. Le coperture gonfiabili, come AIRTEX, permettono invece di far scivolare via l’acqua grazie alla particolare forma convessa.

Copertura di sicurezza a barre

Si tratta di una tipologia di copertura realizzata con pannelli in PVC e barre in alluminio interscambiabili per una massima praticità e personalizzazione. Questo modello è in grado di proteggere bambini e animali domestici da cadute accidentali e al tempo stesso di evitare che la vasca si sporchi. In estate può inoltre essere usata come copertura isotermica, mantenendo la temperatura dell’acqua costante e diventando di fatto una copertura 4 stagioni.

 

Modelli speciali di coperture 4 stagioni

Alcuni modelli di coperture di sicurezza 4 stagioni sono studiati per offrire qualcosa in più: è il caso di ISOLA, che una volta chiusa diventa una terrazza calpestabile, unendo ai vantaggi già visti anche quello dell’eleganza e della salvaguardia dello spazio, e di COVERALL, la copertura 4 stagioni completamente automatica che raggiunge il livello massimo di protezione e sicurezza.

Normativa sicurezza piscine private

Ma come orientarci nella scelta di una piscina di sicurezza? Come capire qual è il livello di sicurezza garantito da una data copertura? A venirci in aiuto, in questo senso, è la norma UNI 11718 sulle coperture per piscine, rilasciata nel 2018 e in grado di fornirci un’utile guida. Pur non essendo una legge e non stabilendo quindi nessun vincolo, tale norma fornisce una classificazione delle coperture in base a tre parametri fondamentali: risparmio energetico, protezione e sicurezza. Ogni copertura può avere un livello nullo, minimo, medio o massimo di risparmio, protezione e sicurezza, dal minimo di 0 al massimo di 3: da S0 a S3 per la sicurezza, da P0 a P3 per la protezione, da E0 a E3 per il risparmio energetico. Coverall, per esempio, raggiunge il livello massimo sia di protezione che di sicurezza. Un’ulteriore classificazione offerta dalla normativa ci permette di distinguere le coperture in coperture rigide, semirigide e flessibili a seconda del livello di deformazione che subiscono sotto l’azione di un carico.

Contattaci per avere maggiori informazioni!

Condividi:

Iscriviti alla Newsletter